01ott 2016

Corso Educatore cinofilo e Addestratore cinofilo

La scuola INSCA srl (Istituto Nazionale per lo Studio del Comportamento Animale) ha scelto il nostro Centro Cinofilo come sede del nuovo corso di formazione professionale per Educatore ed Addestratore Cinofilo con  riconoscimento   APNEC (Associazione Professionale Nazionale Educatori Cinofili) FISC (Federazione Italiana Sport Cinofili) ENCI (Ente Nazionale Cinofilia Italiana) in partenza il 1 Ottobre 2016 presso la nostra sede in Via B.Molajoli 66 - Axa- Roma

Programma di studi teorico - pratico

Cenni di Fisiologia e Apparati Sensoriali
Cenni sugli apparati del cane (app. sensoriale e tegumentario, app. gastroenterico, app. cardio circolatorio, app. respiratorio, app. nervoso, app. locomotore, app. genitale e urinario, app. ormonale)
Benessere Animale 
Meccanica del Movimento
Alimentazione e Lavoro
Igiene e Salute
Controllo e Prevenzione Zoonosi
Prevenzione e zoonosi e cenni sulle più comuni parassitosi del cucciolo, protocolli vaccinali
Tecniche di primo soccorso
Il medico veterinario e il rapporto con l'educatore/Addestratore cinofilo
Evoluzione e comparazione delle razze
-  dal lupo al cane: l'evoluzione, la storia della domesticazione, l'ontogenesi, la filogenesi del cane;
-  la struttura, l'organizzazione e il comportamento sociale del lupo e del cane;
-  le razze e la loro origine.
Etologia e comportamento animale
- Linguaggio e comunicazione: comunicazione intra-specifica, comunicazione iter-specifica, segnali calmanti e di pacificazione, prossemica;
- analisi e soddisfacimento del ruolo e dei bisogni del cane.
Etogramma del cane e psicologia canina
- Il "cinogramma"
- Psicologia canina" modello comportamentista - behaviourista":

  • storia dell'evoluzione della psicologia canina;
  • modelli di apprendimento secondo l'approccio comportamentista "behaviourista" condizionamento classico e operante;
  • assuefazione - sensibilizzazione - desensibilizzazione sistematica - controcondizionamento;
  • teoria dei rinforzi-punizioni, controllo degli stimoli, la motivazione, l'arousal (eccitazione);
  • flooding (immersione) - shaping (modellamento) - chaining (concatenamento);

Psicologia canina "modello cognitivo" - Le scienze cognitive: la mente del cane e l'apprendimento;

  • modelli di apprendimento secondo l'approccio cognitivo;
  • potenziamento cognitivo
  • le razze e le caratteristiche comportamentali, le doti naturali del cane;
  • le aree educative di pertinenza dell'educatore cinofilo e dello specialista nella rieducazione comportamentale; cenni di rieducazione e medicina comportamentale;

Apprendimento ed Educazione

  • la storia del metodo addestrativo/educativo e l'evoluzione della figura del professionista cinofilo, tecniche a confronto;
  • la relazione "cinoantropologica" o uomo - cane: le attività costruttive per una corretta relazione, interazione ed approccio;
  • gli strumenti, la cassetta degli attrezzi, le tecniche performative ed urbane per corsi di educazione in campo (collettivi e individuali) e al domicilio;
  • la conduzione performativa e di gestione urbana;
  • i comandi di controllo performativi e la loro strutturazione "no limits";
  • la gestione urbana, in casa e nei trasporti;
  • la gestione del cane libero: il richiamo performativo e di controllo, il seguimi;
  • il cucciolo dalla scelta al corretto sviluppo psicofisico;
  • la motivazione, l'aspettativa e i rinforzi;
  • pianificazione di una consulenza educativa: dalla telefonata al programma educativo;
  • metodiche di educazione cinofila (pratica)

Razze sottopostea prove da lavoro, origini, attitudini e impiego
Le attività cinotecniche e cinosportinve.
Utilità e difesa

  • metodiche di addestramento;
  • metodiche di allenamento.

Agility

  • metodiche di addestramento;
  • metodiche di allenamento.

Obedience

  • metodiche di addestramento;
  • metodiche di allenamento.

Regolamenti e normative d'interesse

  • La professione e l'utenza, la relazione tra il professionista e il proprietario/cliente;
  • La legislazione cinofila;
  • La collaborazione con le altre figure professionali coinvolte;
  • Le strutture cinofile (allevamenti, pensioni, rifugi, canili sanitari…)
  • Le normative ENCI
  • L'Associazione Professionale Nazionale Educatori Cinofil
  • Le organizzazioni cinofile



Il corso verrà suddiviso in 128 ore di teoria, 128 ore di pratica e 44 ore di tirocinio facoltativo 


Scarica il programma del corso


PER INFO SUI COSTI E LE DATE:
 info@educane.it  - 3461441818 (segreteria)- 3208730830 (Claudia)
PER ISCRIZIONI:  www.insca.it